design a website for free

Chirurgia


Il nostro scopo è quello di operare con estremo riguardo e in modo il meno possibile invasivo. In alcuni casi praticare un intervento chirurgico è necessario per estrarre denti instabili e rimuovere focolai infiammatori. Questi trattamenti si praticano in anestesia locale o generale

Interventi chirurgici

Ne fanno parte: apicectomia (rimozione chirurgica della parte superiore della radice del dente), estrazione di denti instabili, estirpazione di cisti e neoformazioni maxillomandibolari.

L'implantologia

Gli impianti dentali sono concepiti per la sostituzione di denti mancanti. Possono essere definiti quali radici artificiali. Essi permettono la sostituzione di singoli denti, la formazione di "ponti" o la creazione della base per una protesi dentale.

Gli impianti richiedono particolare attenzione ed accurata pianificazione , nonché specifica specializzazione da parte del medico dentista.

Impianti di qualità

Gli impianti di elevata qualità e scientificamente provati sono certamente più costosi sul mercato mondiale rispetto a prodotti non testati di produzione asiatica, ma sono più duraturi e garantiscono una maggiore aspettativa di vita. Quando vengono utilizzati prodotti di qualità è garantito un successo permamente. Responsabilmente, prima del trattamento, il paziente deve scegliere il materiale da usare per il proprio impianto.

Per saperne di più

Impianti in titanio

Dopo oltre 20 anni di sperimentazione gli studi clinici considerano tali impianti tra i migliori disponibili. Essi sono disponibili in varia lunghezza, diametro e forme.

E' orami risaputo che l'applicazione di impianti in titanio potrebbe comportare la liberazione di particelle di titano, capaci di provocare disequilibrio e disturbi organici. Per questo, prima del trattamento, consigliamo l'effettuazione di un test simulativo nei confronti del titanio.

Impianti in ceramica

Questi impianti, da alcuni anni sul mercato, non vengono utilizzati così spesso come quelli in titanio, ma offrono – soprattutto quelli di ultima generazione, una fantastica tollerabilità (come attestato dal comportamento dei tessuti molli e da test omeopatici). Gli impianti in ceramica richiedono elevate qualità operative da parte del dentista e hanno un tempo di guarigione più lungo. Dopo l'operazione, durante le prime settimane bisogna avere particolare cura del proprio impianto, evitando assolutamente di subire colpi o simili. Impianti di questo genere garantiscono un'eccellente estetica gengivale, senza margini gengivali rovinati. Sono però disponibili in gamma limitata e possono venire utilizzati solamente in condizioni di sicurezza per il paziente.

Ricostruzione ossea

Se la rima ossea gengivale non risultasse sufficiente in altezza o larghezza per un impianto, esso va preceduto da un procedimento di ricostruzione ossea, utilizzando materiale proprio o sintetico. Tale procedimento è effettuato solo da pochi medici dentisti. La ricostruzione ossea si rende spesso necessaria nella regione molare. In questo caso il seno mascellare viene aperto per effettuare la ricostruzione ossea. Questa pratica richiede una particolare specializzazione e non viene normamente eseguita da dentisti e chirurgi odontoiatri.